TI SENTI PERDENTE?? 5 MOTIVI PER FARE CrossFit!

Spesso nella vita ci sentiamo perdenti: sono sicuro che il CrossFit può aiutare anche più di altri sport! Per 5 motivi.

In questo articolo voglio darti 5 motivi per i quali, se al mattino ti alzi da perdente, un allenamento in un box di CrossFit può farti cambiare idea, o perlomeno può metterti in testa di non essere il perdente cronico che pensavi.

5 MOTIVI 

A volte la vita diventa dura e ci sentiamo perdenti, schiacciati: guardiamo con invidia chi ha l’atteggiamento giusto e nel profondo siamo convinti che non potremmo averlo anche noi quell’atteggiamento perché non siamo vincenti, perché siamo abbattuti, perché siamo perdenti…. ma….

ENDORFINE, E’ CHIMICA!

motttDurante un allenamento, soprattutto se ad alta intensità, proprio come molti esercizi e circuiti nel CrossFit (leggi questo articolo a riguardo dell’HIIT) si può avvertire quello che viene chiamato il Runner’s high (letteralmente “sballo del corridore”), una sensazione di euforia simile a quella derivante dall’assunzione di certe sostanze stupefacenti.

La causa sono le endorfine: un gruppo di sostanze prodotte dal cervello, dotate di struttura e proprietà analgesiche e fisiologiche simili a quelle della morfina e dell’oppio.

Tuttavia potresti dire che, nella tua visione della vita, la chimica c’è ma è solo un effetto, un’illusione che viene proposta al nostro cervello.

Ricordati a tal proposito che le emozioni sono anche chimica e che, quindi, la chimica può suscitare emozioni reali, con conseguenze sulla tua vita e sul tuo stato d’animo. Un’ora di sano “sballo” ti rivolta la giornata, te la fa vedere più soleggiata, ti carica….buttalo via!

Ma se questo non ti bastasse, tranquillo: ci sono altri 4 motivi di cui voglio parlarti…

LOOKING GOOD

motttttDopo un esercizio ci si sente tonificati, forti e sudati: ci si sente belli!

Questo è uno dei motivi per cui fare allenamento al mattino presto è una figata pazzesca: per tutto il giorno ti sentirai più elastico, più bello, e questo non sarà solo un’impressione, sarà proprio così.

L’esercizio migliora la respirazione e la postura, che migliorano l’idratazione dei tessuti, i quali, per chi ti guarda, migliorano il colorito, il movimento, la calma e la pacatezza. Insomma, essere sicuri di sé è bellezza e la bellezza porta sicurezza.

Un buon allenamento ti fa sentire ‘Looking good’, altro che perdente!

IL COACH E’ LI’ PER TE

motttttttIl terzo punto è importantissimo: il coach nel CrossFit è una figura fondamentale (non smetterò mai di dirvelo).

Ti segue mentre stai facendo il tuo circuito, anche se sei quello che va più lento, sei quello che sta faticando di più, che si prende un riposo ad un certo punto: lo trovi dietro di te, ti parla e ti dice che è giusto che tu riposi se devi riposare, ti dice che stai facendo la cosa giustaInvece se vede che non la stai facendo sa prenderti e rimetterti in pista.

Essere quello che sta faticando di più in tanti sport è deprimente: nell’esercizio CrossFit il coach è sempre lì, tanto per te quanto per chi ha già finito l’esercizio; ed è altrettanto cosciente che tu stai seguendo un percorso e solo per questo lui è lì per te: ti fa sentire importante, ti dà la carica, anche se le gambe non rispondono più.

Con un coach bravo il perdente che è in te si sente veramente fuori posto!

LA CLASSE 

mottttNel CrossFit la classe è la gente che ti sta intorno, che sta facendo il tuo stesso esercizio e magari lo sta facendo più veloce, più spinto e più coordinato di te.

In molti altri sport questo ti renderebbe l’ultimo del gruppo. Qui no: i circuiti vanno spesso a tempo, in quel tempo ti viene chiesto di fare quello che riesci. Quando gli altri hanno finito il numero minimo di ripetizioni non stanno ad aspettare te, perché sono lì anche loro per migliorare ulteriormente se stessi.

Continuano ad allenarsi proprio come stai facendo tu: è impossibile sentirsi ultimi perché fino allo scadere del tempo, fino all’ultimo secondo, sei all’interno di un movimento condiviso e lanciato verso il migliorarsi di tutti.

CE L’HAI GIA’ FATTA! 

motNel CrossFit non c’è perdente: non solo per i motivi che ti ho appena detto, che riguardano chi hai intorno, ma anche per motivi più personali: nel momento stesso in cui superi la tua porta di casa per uscire e andare in un box ad allenarti, il perdente che è in te rimane seduto sul divano e tu lo chiudi dentro! Esci, vai a muoverti, vai a migliorare.

Capisci appena inizi che qualsiasi miglioramento è buono e non c’è un minimo come non c’è un massimo: arrivi in palestra e hai già superato te stesso.

Chi è il perdente ora?!

Questi 5 motivi magari non ti faranno sentire per forza meglio, non ti allontaneranno dall’idea di essere un perdente, però sarai circondato da persone che sapranno convincerti che migliorare è sempre alla tua portata.

State in gamba #Players!

Simone Maffioletti

#SimoCoach

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...