GLI INQUIRENTI SI PRONUNCIANO: I TIFOSI DELL’ATALANTA SI SONO PESTATI DA SOLI

Indagini chiuse e c’è la verità degli inquirenti: i tifosi bergamaschi manganellati la notte del 27 febbraio 2019 all’imbocco del casello di Firenze Sud si sono pestati da soli. Dopo  nove mesi gli inquirenti hanno stabilito che le cose sono andate così, lasciando abbastanza stupiti i tifosi dell’Atalanta che, tra l’altro, hanno anche subito un daspo per 28 di loro. Noi bergamaschi rimaniamo un po’ esterrefatti…

SOLO UN PO’ DI BUON SENSO PER SAPERE COME E’ ANDATA

Io non c’ero e apprendo la notizia come tutti voi, questo è importante da premettere. Però mi basta il buon senso per capire com’è andata: il pestaggio c’è stato e il corpo delle forze dell’ordine difende se stesso (che se no si chiama ‘corpo’ a fare?!).

Il buon senso mi dice anche che qualcuno li aveva fatti arrabbiare quegli agenti, e noi bergamaschi in fondo ne facciamo una questione di onore l’essere visti come barbari che scendono in Italia a fare casino. Il buon senso mi dice che le cose sono state banali come sembrano e che, probabilmente, su una bilancia di chi ha più torto gli agenti hanno commesso azioni molto peggiori della controparte (fosse anche solo per la divisa che portano).

ESSERE TIFOSI

Il buon senso è spesso contrario all’essere tifosi. Il corpo delle forze dell’ordine (che in questi casi sembra proprio un nome ironico) non credo ammetterà mai di aver sbagliato, e con questo atteggiamento peggiorerà la sua fama, peggiorerà il mondo intorno agli stadi, peggiorerà in tutte le coscienze che lo guardano. Se loro la divisa non la vogliono proprio togliere, allora non dimentichiamoci che dall’altra parte noi, invece, possiamo essere meno tifosi, e ammettere che qualche casino spesso lo si combina, che il loro torto non rende il tifoso immacolato. Questo non darà ragione a chi, probabilmente, quella notte ha deciso di manganellare i tifosi, ma darà ragione proprio ai tifosi manganellati!

Decidere di essere meno tifosi, o decidere di non esserlo a occhi chiusi può portare a una visione più chiara, a uno sport migliore.

Potrebbe interessarti: Il mio ricordo personale di Emiliano Mondonico, il Mister!

Cosa ne pensi?

Ti è piaciuto l’articolo? Aiutami a crescere mettendo like, condividendo o commentando

#SimoneMaffioletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑